NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Short Term 12

  • Titolo originale: Short Term 12
  • Paese: U.S.A.
  • Anno: 2013
  • Regia: Destin Daniel Cretton
  • Genere: Drammatico
  • Durata: 96 min.
  • Cast: B. Larson (Grace), J. Gallagher Jr. (Mason), K. Dever (Jayden), R. Malek (Nate), K. Stanfield (Marcus), A. Calloway (Sammy)
  • Sceneggiatura: D. D. Cretton
  • Soundtrack: J. P West
  • Fotografia: B. Pawlak
  • Montaggio: N. Sanders
  • Distribuzione: Cinedigm, Demarest Films
  • Uscita in sala: 23.08.13
  • Visione in v.o.: Consigliata
  • Trama: Grace, una ragazza sulla ventina, lavora come supervisore di una struttura di affidamento per adolescenti a rischio. Appassionata e dura, Grace è formidabile nel prendersi cura dei ragazzi a lei assegnati ed è molto innamorata del suo fidanzato e collega Mason. Il suo passato difficile e il nuovo futuro che improvvisamente le si presenta mandano però Grace in confusione.
  • Voto redazione: 7
Vota il film:
(2 Voti)

Scritto da Elena Usai

¡Ay! ¡ay! ¡ay! ¡ay!, ¡canta y no llores! Porque cantando se alegran, cielito lindo, los corazones.”

 

Talvolta è osservandoci allo specchio che comprendiamo la natura del nostro essere. Ogni crepa, sfumatura, ogni luce ed ogni ombra che compare sul nostro viso diviene espressione diretta di ciò che conosciamo meglio e allo stesso tempo di ciò che conosciamo meno. Talvolta lo specchio prende le sembianze di un altro individuo, osserviamo che quelle crepe, quelle sfumature, le luci e le ombre prendono forma nell’animo di chi ci sta dinanzi. Se la comprensione di noi stessi non è facile se guardata solo attraverso i nostri occhi, forse è proprio attraverso il prossimo che può arrivare la risposta.
 

È la comprensione di sé attraverso l’altro il nucleo centrale di Short Term 12 di Destin Daniel Cretton, una pellicola dotata della freschezza da secondo lungometraggio che porta il sapore della genuinità pura.
 

Presentato alla 66° edizione del festival di Locarno, Short Term narra delle presenze erranti all’interno di un centro d’accoglienza per ragazzi. Presenze alla ricerca di un contatto umano che permetta al loro animo di scoprire cos’è la vita, conosciuta solo attraverso i meandri della sofferenza di cui la solitudine è fedele compagna.
 

Le quattro mura diventano un ambiente sicuro ed ognuno diviene lo specchio dell’altro. Le storie al loro interno si uniscono e se i ragazzi al loro interno ricercano aiuto, gli stessi volontari troveranno in loro gli stimoli necessari per superare l’ombra del passato. Grace sarà colei che creerà unione e allo stesso tempo la ricercherà attraverso la conoscenza di una ragazzina la cui ribellione la condurrà indietro nel tempo ad affrontare le paure che, come capirà, continuano ad essere presenze fisse nelle decisioni del presente.
 

Ciò che si crea è una realtà di condivisione e unione in cui la creatività diviene forma d’espressione del dolore e se un ragazzino fugge con indosso una bandiera portata come fosse un mantello, forse la cosa giusta da fare è rincorrerlo e andare incontro al futuro sotto le note della colonna sonora firmata Joel P West e: “Welcome to Short Term 12”.

 

Voti della redazione

 

Media voti Cinema Bendato

Elena Usai

7

 

 

 

Alessia Paris

 

Greta Colli

 

Noa Persiani

 

Lorenzo Bottini

 

       

» ideals

 


Togliamo le bende al cinema.

Togliamoci le bende.

» sponsor



 
    

 

 

 

 

» about

 

Cinema Bendato

Manifesto

Redazione

Facebook

Twitter

Credits

Link

 

Contattaci

 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.