NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

A case of you

  • Titolo originale: A case of you
  • Paese: U.S.A.
  • Anno: 2013
  • Regia: Kat Coiro
  • Genere: Commedia, Sentimentale
  • Durata: 91 min.
  • Cast: J. Long (Sam), E. R. Wood (Birdie Hazel), P. Dinklage (Gerald), B. Fraser (Tony), B. Philipps (Ashley), S. Rockwell (Gary), V. Vaughn (Alan)
  • Sceneggiatura: J. Long, K. O’Donnell
  • Soundtrack: M. Messina
  • Fotografia: D. Chamberlain
  • Montaggio: A. Catino
  • Distribuzione: IFC Films
  • Uscita in sala: 06.11.13
  • Visione in v.o.: Consigliata
  • Trama: Uno scrittore cerca l’ispirazione e allo stesso tempo di impressionare una ragazza studiando i suoi gusti personali inseriti nel suo profilo internet.
  • Voto redazione: 6
Vota il film:
(3 Voti)

Scritto da Elena Usai

He’ll be everything she likes but himself.

 

Calvino disse: “Parti dal poco, basta una piccola idea, ma netta e precisa, che s’accampi sulla pagina. Su quella bava di ragno potrai sviluppare la ragnatela delle parole”. L’idea che si cela alla base del percorso creativo, quel pensiero inizialmente lieve che dobbiamo tirar su lentamente come se stessimo armeggiando con una lenza. Bisogna tener stretto ciò a cui ci si aggrappa.


Nel labirintico mondo che è la modernità lo scrittore ricerca la sua idea tra grattacieli e foglie che mutano il proprio colore. “Erano i primi giorni di gennaio”, le parole che velocemente scorrono sullo schermo bianco del computer per poi essere annullate della loro breve esistenza.
 

La mancanza di qualcosa viene mostrata nelle fredde strade di Brooklyn e lo scrittore la ricerca uscendo dal mondo ordinario per giungere alla chiave dell’ispirazione che prende il nome di Birdie, una barista nata sotto le forme della libertà e dell’arte. La mente trova un punto di appiglio seppure ancora instabile. Come poter conoscere una persona nell’età moderna? La risposta è semplice: “perché non la cerchi su internet?”.


Facebook prende le sembianze di una strada da percorrere perché: “è questo il bello di Facebook, puoi diventare l’uomo dei suoi sogni”. Lo scrittore diviene avido esploratore della vita virtuale ricercando indizi affinché la sua persona divenga la gemella mancante della sua fonte di creatività.
 

Un post pubblicato, un mi piace cliccato et voilà, si ha il passo successivo nel corteggiamento. Tra lezioni di cucina francese e l’origine della specie di Darwin si fa sempre più labile il confine tra realtà e finzione che condurrà all’eliminazione perpetua del proprio io a favore dell’individuo che abbiamo creato. A meno che non si giunga ad un compromesso.
 

A case of you è una commedia romantica che ruota intorno all’attuale tematica del plasmare la propria identità in base al flusso di informazioni che recepiamo e condividiamo sui social network. Presentato al Tribeca Film Festival 2013 con attori quali Evan Rachel Wood, Justin Long, Peter Dinklage, Sam Rockwell e Vince Vaughn non riscuote un grande successo di critica ma fa sorridere nel corso della sua durata ed intrattiene quando si ha voglia di spensierata leggerezza.

 

Voti della redazione

 

Media voti Cinema Bendato

Elena Usai

6

 

Alessia Paris

Greta Colli

 

Noa Persiani

 

Lorenzo Bottini

 

       

» ideals

 


Togliamo le bende al cinema.

Togliamoci le bende.

» sponsor



 
    

 

 

 

 

» about

 

Cinema Bendato

Manifesto

Redazione

Facebook

Twitter

Credits

Link

 

Contattaci

 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.