NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Galleria fotografica

Video


ARTICOLI CORRELATI

Alps

  • Titolo originale: Alpeis
  • Paese: Grecia
  • Anno: 2011
  • Regia: Yorgos Lanthimos
  • Genere: Drammatico
  • Durata: 93 min.
  • Cast: A. Servetalis, J. Vekris, A. Papoulia, A. Labed
  • Sceneggiatura: E. Filippou, G. Lanthimos
  • Soundtrack: n.p.
  • Fotografia: C. Voudouris
  • Montaggio: Y. Mavropsaridis
  • Distribuzione: n.p.
  • Uscita in sala: n.p.
  • Visione in v.o.: Consigliata
  • Trama: Il gruppo "Alps" è molto particolare: i suoi membri offrono conforto alle famiglie che hanno subito un lutto, sostituendo temporaneamente la persona scomparsa.
  • Voto redazione: 8-
Vota il film:
(3 Voti)

Scritto da Alessia Paris

Cinema vuol dire narrare per immagini. Le parole sono un ausilio a cui i grandi cineasti sanno fare a meno. Lanthimos con Alps ci riesce: grida la solitudine in silenzio.


Finalmente un film completamente soddisfacente. Alps, del regista greco Yorgos Lanthimos, è un film diverso, con una sceneggiatura originale, ben girato e che affronta un aspetto insolito di un tema molto noto al cinema: la perdita di persone care. Film drammatico che ci fa entrare nella vita di un’infermiera, un paramedico, una ginnasta e il suo allenatore che hanno creato un servizio (a pagamento dal quinto incontro in poi), che consiste nel sostituirsi a persone morte su commissione delle famiglie rimaste sole con il loro dolore. La società da loro fondata prende il nome Alps, come la catena montuosa ai confini dell’Italia ed ognuno dei suoi dipendenti assume il nome di uno dei monti: il loro capo Monte Bianco, l’infermiera Monte Rosa… La fotografia pulita e una composizione visiva ragionata, associate al ritmo lento e alla sensazione volutamente ricercata di distacco inflitta al pubblico durante la visione, che rende lo spettatore un pio analizzatore delle storia nelle quali si immerge, rende Alpis una vera perla rara per il cinema post-moderno.

 

Disprezzatissimo dalla critica italiana e invece molto apprezzato da quella straniera presente al Lido, Alps non è di certo quello che si potrebbe definire un film d’intrattenimento, elemento che sta diventando sempre più tristemente richiesto dal pubblico, anche da quello più "cinefilo" di Venezia, che a fine film, accompagnato dal mio più profondo dolore e dalla mia più sincera indignazione, fischia sui titoli di coda.
 

Voti della redazione

Media voti Cinema Bendato

Alessia Paris

8

 

Greta Colli

 

Noa Persiani

 

Lorenzo Bottini

 

 

» ideals

 


Togliamo le bende al cinema.

Togliamoci le bende.

» sponsor



 
    

 

 

 

 

» about

 

Cinema Bendato

Manifesto

Redazione

Facebook

Twitter

Credits

Link

 

Contattaci

 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.