NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Lars von Trier - genio e sregolatezza dal 2 al 6 dicembre a MIT di Milano

Scritto da Cinema Bendato

 

LARS VON TRIER - genio e sregolatezza
c/o MIC – MUSEO INTERATTIVO DEL CINEMA
in Viale Fulvio Testi 121, Milano

 DAL 2 AL 6 DICEMBRE 2014

 

 

Dal 2 al 6 dicembre 2014 presso il MIC - Museo Interattivo del Cinema, Fondazione Cineteca Italiana presenta LARS VON TRIER, genio e sregolatezza, rassegna cinematografica dedicata al regista danese Lars Von Trier. Attraverso dieci film, la rassegna si propone di esplorare il mondo, le immagini e le fobie di un autore estremo. Celebre per aver lanciato, insieme a Thomas Vinterberg, il movimento “Dogma 95”, oltre che per i suoi atteggiamenti anticonformisti e controversi che hanno spesso attirato l'attenzione della stampa, Von Trier è in breve tempo diventato uno degli autori cinematografici più innovativi ed influenti del cinema contemporaneo.  

 

Apre la rassegna The Kingdom – Il regno, miniserie televisiva di grande successo a metà tra horror e commedia. Il rapporto di Von Trier con la televisione è piuttosto prolifico. All’età di 13 anni, per intercessione di uno zio regista e sceneggiatore, Lars ottiene un ruolo in una serie televisiva, mentre cresce la passione per la cinematografica grazie alla cinepresa a 8 millimetri della madre.

 

Tra gli altri lungometraggi, il minimalista e sperimentale Dogville, primo film di una trilogia, per il momento rimasta incompiuta, chiamata “USA – Terra delle opportunità” cui appartiene anche Manderlay. Il progetto narra le vicende di una giovane idealista di nome Grace nell’America degli anni Trenta. È ambientato in Nord America anche Dancer in the Dark, girato interamente con camera a mano e definito dal suo autore un anti-musical. L’operaia Selma, interpretata dalla cantante islandese Björk, consuma il proprio dramma lavorativo e familiare lasciandosi andare a momenti di canto e ballo che sono l’evasione ideale dalla realtà della paura.
 

In calendario anche Le onde del destino, vibrante storia di una follia pura, e Il grande capo, realizzato attraverso una nuova trovata registica, l’automavision: una camera fissa controllata da un computer che decide, in maniera del tutto casuale senza apparenti linee guida, che cosa riprendere, se fare uno zoom o una panoramica, un primo piano o un piano americano.
 

Più recente è la cosiddetta “trilogia della depressione”, legata a un periodo di malattia dello stesso Von Trier, che con questi tre film tenta di risollevarsi attraverso la narrazione cinematografica. Lo splendido Antichrist, attraverso la storia di una coppia che tenta di reagire alla perdita del proprio bambino, si interroga sulla malignità della Natura e sula forza dell’uomo nella lotta contro di essa. Non troppo lontano, anche se forse meno cinico, il seguente Melancholia: la crisi di due sorelle molto diverse durante e dopo il matrimonio della più giovane, alle porte di un’apocalisse inevitabile.
 

Non poteva mancare l’ultima ambiziosa opera del regista, Nymphomaniac, percorso filmico in due volumi da quattro capitoli ciascuno incentrato sulla vita di Joe, una donna fortemente segnata da un ipererotismo che ne ha dominato quasi tutti i tempi e gli spazi, complicando e danneggiandone i rapporti sociali, familiari e affettivi.

 

CALENDARIO E SCHEDE DEI FILM

 

Martedì 2 dicembre                      

h 15.00 The Kingdom – Il regno  (Lars von Trier, Danimarca, 1994, 280’)

Ospedale "The Kingdom", Copenhagen. Una paziente, Mrs. Drusse, è convinta di sentir provenire dalla colonna dell'ascensore il pianto di un bambina. Cercando di scoprire la verità, la donna decide di organizzare alcune sedute spiritiche insieme con un gruppo di anziane pazienti.

 

h 21.00 Dogville (Lars von Trier, 2003, Danimarca, Francia, Svezia, Norvegia, 135’)

Stati Uniti, inizio anni  Trenta. Una giovane ed affascinante donna in fuga, Grace, arriva a Dogville, un piccolo paese, inseguita da un gruppo di gangsters. La sua presenza sconvolgerà il tranquillo equilibrio dei cittadini della comunità, che decidono di nasconderla pretendendo, però, qualcosa in cambio.

 

Mercoledì 3 dicembre

h 21.00 Melancholia (Lars von Trier, 2011, Danimarca, Francia, col., 130’)

Il film racconta la storia di due sorelle sullo sfondo di una catastrofe: un pianeta minaccioso, infatti, chiamato Melancholia, è entrato nell'orbita terrestre e sta mettendo in serio pericolo la sicurezza della Terra.

 

Giovedì 4 dicembre

h 15.00  Dancer in the dark  (Lars von Trier, Danimarca, Francia, Germania, 2000, 139’)

Selma, operaia arrivata in America dalla Cecosvlovacchia, ha una grande passione per la musica che la aiuta a sopportare il profondo dolore che nasconde a tutti: sta perdendo la vista e suo figlio Gene subirà la stessa sorte se non potrà sottoporsi ad un costoso intervento chirurgico. Un giorno un suo vicino, altrettanto disperato, la accusa ingiustamente di avergli rubato i suoi risparmi e da lì tutto precipita.

 

h 18.00 Manderlay (Lars von Trier, Danimarca/Svezia, 2005, 139’)

Mentre sta tornando in città col padre gangster, Grace finisce in un paese, Manderlay, dove i neri sono schiavizzati dai bianchi come da copione. La ragazza, sensibile come può essere chi ha appena sterminato una comunità invocando l'occhio per occhio, chiama a raccolta la teppaglia del padre e a suon di mitra inculca ai paesani d'ogni colore la democrazia. Sarà, l'affrancamento forzato, vera libertà?

 

h 21.00 Nymphomaniac vol. I (Lars von Trier, 2013, Danimarca, Germania, Francia, Belgio, 110’)

Una sera d’inverno, il vecchio scapolo Seligman trova Joe sanguinante in un vicolo. La porta nel suo appartamento dove si prende cura delle sue ferite, mentre lei gli racconta la sua vita autodefinendosi ninfomane. Seligman ascolta con attenzione Joe, che nel corso di otto capitoli racconta la lussuriosa e avventurosa storia della sua esistenza, ricca di relazioni e incidenti di percorso.

 

Venerdì 5 dicembre

h 15.00 Antichrist (Lars von Trier, Dan./Ger./Fr./Sv./It./Pol., 2009, 100’)

Una coppia, distrutta dalla morte del figlio, si ritira nel suo piccolo "paradiso" in mezzo a un bosco, sperando che il contatto con la natura lenisca la tremenda ferita. Ma le cose vanno di male in peggio, perché il "creato" forse non sottostà al creatore cui tipicamente si pensa, ma al suo rivale: il demonio.

 

h 18.00 Il grande capo  (Lars von Trier, 2006, Danimarca, Svezia, 99’)

Il proprietario di una società d'informatica mette in vendita l'azienda e, per coprire una serie di scelte impopolari, decide di inventarsi la figura di un finto Presidente che nessuno ha mai visto. Tuttavia, quando i possibili acquirenti della società cominciano ad insistere per incontrare di persona il capo, l'uomo assume un attore fallito per interpretarne il ruolo.

 

h 21.00 Nymphomaniac vol. II (Lars von Trier, 2013, Danimarca, Germania, Francia, Belgio, b/n, col., 122’)
Joe prosegue la narrazione della sua vita mentre Seligman, ogni tanto, le suggerisce degli strani parallelismi. Joe non si accontenta dell’amore di Jerome: per sentirsi soddisfatta non solo ha bisogno di cercare altri uomini, ma deve anche provare esperienze nuove, come il sadomasochismo o rapporti omosessuali.

 

Sabato 6 dicembre

h 16.00 Le onde del destino (Lars von Trier, 2003, Danimarca, Francia, Svezia, Norvegia, 135’)

Sette capitoli, più un prologo e un epilogo: ognuno introdotto da una specie di "siparietto" coloratissimo e un po' naïf e da una canzone degli anni '70. Ogni capitolo narra un pezzetto della storia d'amore di Bess, giovane scozzese innocente che mette la passione davanti a tutto, e di Jan, operaio danese che lavora su una piattaforma petrolifera.

 

h 19.00 Nymphomaniac vol. I (Lars von Trier, 2013, Danimarca, Germania, Francia, Belgio, 110’) Replica

h 21.00 Nymphomaniac vol. II (Lars von Trier, 2013, Danimarca, Germania, Francia, Belgio, 122’) Replica

 

 

INFO

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.cinetecamilano.it

T 02 87242114

 

MODALITÀ D’INGRESSO ALLE PROIEZIONI


Biglietto d’ingresso intero: € 5,50

Biglietto d’ingresso ridotto: € 4,00 

Biglietto d’ingresso adulto + bambino: € 6,00

 

UFFICIO STAMPA

 

Cristiana Ferrari Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. – 0287242114 – M 3337357510

» ideals

 


Togliamo le bende al cinema.

Togliamoci le bende.

» sponsor



 
    

 

 

 

 

» about

 

Cinema Bendato

Manifesto

Redazione

Facebook

Twitter

Credits

Link

 

Contattaci

 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.