NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Il mistero Clouzot - Speciale su Henry-Georges Clouzot e il suo cinema di provocazione e suspence

Scritto da Mario Turco


Henry-Georges Clouzot
e il suo cinema di provocazione e suspence 


Per la serie: i dimenticati. Altresì detto: i classici che diventano archetipi da cui tutti attingono (copiano, in questa sfacciato vuoto pneumatico 2.0) e di cui quasi tutti sconoscono perfino l'esistenza.


Henry-Georges Clouzot è forse il capostipite di questa scuola di misconosciuti e noi vogliamo elargire una parte di quella larga messe di tributi che vengono elargiti ai soliti nomi anche a colui che è stato ostracizzato a lungo tempo dalla critica contemporanea e successiva.


Della sua scarna filmografia analizzeremo cinque film, quelli in cui Clouzot manifestò con più determinatezza i punti cardine della sua poetica cinica e bara:
 

L'assassino abita al 21 (1942)
 

Il corvo (1943)
 

Legittima difesa (1947)
 

Vite vendute (1953)
 

I diabolici (1954)


E se alla fine di questa rassegna il mistero della sua mancata fama continuerà a resistere, beh, lo scopo che ci prefiggiamo qui è quello quantomeno di cancellare l'epiteto affibbiatogli di “Hitchcock minore”. Clouzot fu molto più di un giallista geniale ed è proprio analizzando i suoi film più thriller che vogliamo dimostrarlo.

 

» ideals

 


Togliamo le bende al cinema.

Togliamoci le bende.

» sponsor



 
    

 

 

 

 

» about

 

Cinema Bendato

Manifesto

Redazione

Facebook

Twitter

Credits

Link

 

Contattaci

 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.